7.21.2014

Get the look: Miranda Kerr


Alcuni suggerimenti low cost per copiare l'outfit sfoggiato da Miranda Kerr a New York. La celebre supermodella, fotografata il 17 Luglio mentre lascia il suo appartamento per recarsi al "The Tonight Show Starring Jimmy Fallon", indossa una gonna midi stampata di Sonia Rykiel, décolleté classiche in suede, una Birkin di pelle nera e un semplice cami top con scollo a V.

5.06.2014

MET Gala 2014

Quello del MET Gala è uno dei Red Carpet più ambiti al mondo, una passerella sulla quale fare sfoggio di look estremi o estremamente eleganti. C'è solo un piccolo dettaglio da tenere presente: il dress code a tema. Quello dell'edizione 2014, in onore di Charles James (un designer britannico naturalizzato americano conosciuto al mondo come "America's first Couturier") e dell'inaugurazione dell'Anna Wintour Costume Center, era "White tie and decorations" per gli uomini, "Jewel-tone" per le donne.
Individuare i look più eleganti, d'impatto e - soprattutto - in tema non è stato difficile. Ridurre al minimo la lista di quelli malriusciti invece si è rivelata un'impresa a dir poco ardua.

SMERALDO E TOPAZIO: Lupita Nyong'o


Benché non sia ascrivibile a nessuna categoria preconfezionata e non sia giudicabile in base a parametri consueti, quello di Lupita Nyong'o è, a mio avviso, l'outfit migliore di tutta la manifestazione. Gli abiti di Prada, solitamente, non sono mai una scelta troppo felice quando si tratta di Red Carpet (e nella sezione delle peggiori della serata troverete esempi di ciò che intendo), in particolar modo se non si adattano perfettamente all'attrice o alla modella che li indossa. Nel caso di Lupita, però, era tutto perfetto: i colori e le decorazioni avevano centrato il tema dell'evento; il modello coniugava la tendenza anni '20 alla spumeggiante personalità dell'attrice da premio Oscar, mescolando linee semplici a dettagli couture; gli accessori completavano il look senza appesantire.

Le do il voto massimo in tutto (compresi make-up e capelli) e, proprio per questo, la ritengo fuori classifica. Non c'è competizione con nessuna delle altre. A seguire le migliori cinque.

1. ZAFFIRO E DUMORTIERITE: Karolina Kurkova


Un abito di Marchesa, principesco e sfarzoso, con corpetto asimmetrico e gonna scultura è stata la scelta della super model Karolina Kurkova. Perfetta la scelta dei capelli raccolti e del collier come unico accessorio. Non si aggiudica anche lei un posto "fuori classifica" solo perché di abiti voluminosi se ne sono visti sempre tanti, addirittura troppi in questa edizione del Met Gala.


2. AMETISTA: Emma Stone

Anche lei, come Anne Hathaway, sceglie la via del minimalismo con un crop top rosa scuro e una gonna ciliegia con spacco e strascico di Thakoon, ma lo fa mantenendo stile e personalità.


3. RUBINO: Monica Bellucci

Domandarsi quale designer l'abbia vestita è ormai superfluo: l'abito che indossa è un magistrale Dolce&Gabbana. Anche in questo caso il confronto è con Anne Hathaway: entrambe vestono di rosso, colore non proprio indicato in questi casi, dato il rischio di confondersi col Red Carpet che fa da sfondo a tutte le foto. Monica riesce comunque a risaltare, Anne scompare.



4. TORMALINA E ORO: Karlie Kloss

Dopo Karolina Kurkova, un'altra super modella con un abito da sogno, stavolta firmato Oscar de la Renta. Karlie Kloss non sempre sceglie abiti adatti alla sua giovane età, ma stavolta si è davvero superata.


5. GRANATO: Janelle Monàe

Il suo stile è inconfondibile e il modo in cui ha interpretato il tema della serata, con un completo di Tadashi Shoji, le fa onore. 



 QUELLE CHE... Si può dare di più!

Nella prima foto in alto a sinistra Bianca e Coco Brandolini D'Adda, entrambe in Dolce&Gabbana. Bianca rientra nel dress code, Coco è palesemente fuori tema, eppure il vestito è talmente bello che è impossibile bocciarla. In giallo, Dree Hemingway: le scarpe sono stupende, carino l'abito minimal (Proenza Schouler), ma le manca qualcosa per essere davvero degna di un Red Carpet tanto sfarzoso. In alto a destra, Joan Smalls in Vera Wang: l'abbinamento dei colori (abito neutro e rossetto viola intenso) è perfetto, ma anche qui, manca il rispetto del dress code. Liu Wen, in basso a sinistra, indossa uno Zac Posen immenso, color zircone; bellissimo, molto elegante, ma visto e rivisto. Kristen Stewart poteva fare il colpaccio con il suo abito Chanel Couture, invece come al solito sembra una salma in libera uscita indossata dal suo stesso vestito. In basso a destra, Toni Garrn in Topshop: lo scollo è fin troppo simile a quello dell'abito di Liu Wen e la gonna fa leggermente difetto in zona fianchi... c'era quasi!




QUELLE CHE... Hanno fallito miseramente.

Gli outfit di questa sezione sono diversissimi tra loro ma ci sono elementi che li accomunano tutti: modelli inadatti al fisico di chi li indossa, accostamenti fin troppo azzardati, tessuti scadenti, lunghezze inadeguate, fantasie orribili e, infine, l'assenza più totale di raffinatezza.
Nella prima fila troviamo Rosamund Pike in Louis Vuitton, Shailene Woodley in un orribile Rodarte, Elizabeth Olsen in Miu Miu (a parte il vestito di taglia e lunghezza sbagliate, ma quei sandali cosa c'entrano?!), Greta Gerwig in Theyskens Theory.
Nella seconda, invece, ci sono Deborra-Lee Furness (non riesco a decidere se siano peggio le zeppe orgogliosamente messe in mostra o quella specie di pastrano da suora in tessuto lucido), Brie Larson in Prada (ecco cosa intendevo prima dicendo che Prada non è una buona scelta per i Red Carpet), Michelle Williams in un Louis Vuitton da tè pomeridiano con le amiche e Nicole Richie in Donna Karan Atelier.
Infine, nella terza fila compaiono Margot Robbie in Prada (terribile la lunghezza della gonna, terribile lo scollo del top, terribile la trasparenza con quel triangolino bianco sotto, terribile tutto!), le due in sottoveste, ovvero Zoe Kravitz in Topshop e Lea Michelle in Altuzarra e, infine, Rita Ora in Donna Karan Atelier.




Ogniricciouncapriccio on  FACEBOOK / INSTAGRAM / BLOGLOVIN' / TWITTER

5.02.2014

Vivì's Adventures #1

Ed ecco a voi la prima avventura di Vivì, alle prese con il bagaglio da portare con sé per uno weekend fuori città insieme all'amica Janet. Non è che un piccolo assaggio, per presentarvi la protagonista del nuovo fumetto targato Ogniricciouncapriccio!

Buona visione! 


Ogniricciouncapriccio on  FACEBOOK / INSTAGRAM / BLOGLOVIN' / TWITTER




L'outfit indossato da Vivì in questo episodio:

Blusa stampata: Zara || Gonna a ruota: FrontRowShop || Tronchetti open toe: Asos.



Per vedere le avventure di Vivì nel loro formato originale (più grande e più agevole da leggere) aprite in una nuova finestra le immagini qui sotto!

1.  2.



A presto, con nuovi outfit ispirati ai trend di stagione e nuove avventure!

4.29.2014

The mid-season outfit


Spring has sprung, but the weather is likely to remain unseasonably cold, so this is my idea of the perfect mid-season outfit: a long sleeved dress with leather-look full skirt (Zara TRF), shoe booties in a bright spring colour (from Asos; you can read more about them HERE) and a light moto jacket in cotton (from Alice's Pig). Few details to complete the look: floral necklace (Zara) matching to the jacket, Prada 'Baroque' sunglasses, square bag (Fornarina) and nude nail polish.


Thanks to Francesca, my lovely model ♥


Ogniricciouncapriccio on  FACEBOOK / INSTAGRAM / BLOGLOVIN' / TWITTER


Photos taken in Corso Vannucci, Perugia.

4.24.2014

Insta_Photodiary #3

Immagini della Pasqua 2014 e il gattino realizzato durante lo Workshop della Thun (che trovate QUI).


Il diario fotografico di Aprile, ricostruito attraverso gli scatti pubblicati su Instagram.



Ogniricciouncapriccio on  FACEBOOK / INSTAGRAM / BLOGLOVIN' / TWITTER


Aperitivo con le amiche, nuovi acquisti, OOTD e gastronomia. Trovate la ricetta della crema al caffè QUI e il post dedicato a Lemmi Donna QUI.

Una foto di Francesca tratta dal post outfit "Strolling" (QUI), fiori sbocciati ad Assisi, una mia foto in attesa dello Workshop Thun (QUI), uno dei ritratti più belli di sempre di Vivienne Westwood, Vivì e il suo look firmato Valentino (QUI), nuovi acquisti, oggetti in vendita da Lemmi Donna (QUI), le scarpe dei desideri e, infine, un'altra foto di Francesca (QUI).


Infine, una foto a parte va riservata alla caricatura che ho realizzato per Serena de "Il Pizzo Cotto" e che lei ha apprezzato a tal punto da appenderla in un posto d'onore nella sua casa tedesca.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...